Lunedì, 13 Maggio 2019 08:47

Docenti di infanzia e primaria: inglese B2 per tutti

Il Concorso Ordinario per docenti di infanzia e primaria indica l'obbligatorietà di conoscenza della lingua inglese almeno a livello B2. 

La valutazione delle competenze linguistiche avverrà sia nello scritto sia nell'orale. Si cita dall'articolo quanto segue perchè davvero indicativo del rilievo dato alla lingua inglese:

"Il decreto prevede l’accertamento delle competenze in lingua inglese per tutti i partecipanti. Cosa significa?
In tutti i concorsi pubblici è ormai da tempo previsto l’accertamento delle competenze in una lingua straniera. Nel concorso Straordinario Riservato ai Docenti di Scuola dell’Infanzia e Primaria, il cui bando era stato pubblicato il 9 novembre 2018 e tutt’ora in svolgimento, solo i docenti della Primaria, dovevano obbligatoriamente essere sottoposti all’accertamento della Lingua Inglese, mentre i docenti della scuola dell’infanzia, potevano scegliere anche fra francese, spagnolo e tedesco. Il Decreto appena pubblicato, stabilisce per tutti i partecipanti al Concorso Ordinario per Infanzia e Primaria, che la prova in lingua straniera, dovrà essere sostenuta esclusivamente in inglese, a prescindere dalla lingua studiata in precedenza. 

Perché obbligatoriamente Inglese e non le altre?
Già da tempo l'art. 37 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, stabilisce che i bandi  di  concorso  per  l'accesso  alle  pubbliche  amministrazioni prevedano  l'accertamento  della  conoscenza  della  lingua  inglese.  Il D.Lgs. 19 febbraio 2004, n. 59, «Definizione delle  norme  generali  relative alla scuola dell'infanzia e al primo ciclo dell'istruzione...» all'art. 1, stabilisce che la  scuola  dell'infanzia  «contribuisce  alla formazione integrale delle bambine e dei bambini,  anche  promuovendo il plurilinguismo attraverso l'acquisizione dei primi elementi  della lingua  inglese» e supera quanto  previsto  dal  D.M.  28 giugno 1991, art. 1, in base al quale  «l'insegnamento  della  lingua straniera  riguardava, le  quattro  lingue  più  diffuse: francese, inglese, spagnolo, tedesco». Il DM appena pubblicato il 7 maggio 2019 stabilisce «in  linea  con  il concorso del 2016, di prevedere anche per  la  scuola  dell'infanzia, l'accertamento della lingua inglese di livello B2»"

@https://www.gazzettaufficiale.it/showNewsDetail?id=1762&provenienza=home 

E' importante che oggi i docenti di ogni ordine e grado abbiano skills linguistiche certificate e siano didatticamente pronti a trasmettere conoscenze e contenuti ai propri allievi. Apro Formazione insiste da tempo sull'importanza della certificazione linguistica perché consci del ruolo che le lingue straniere, l'inglese in primis, ricoprono non soltanto nella scuola ma anche nel mondo del lavoro.

Letto 183 volte